Durata più lunga rispetto alle batterie attualmente in commercio, materiali economici e sicuri e, dunque, costi minori. Dai laboratori della University of Waterloo, in Ontario, Canada, arriva un’innovazione promettente per l’energy storage, settore strategico per la rivoluzione energetica in atto basata sulle rinnovabili non programmabili, dove la ricerca è oggi particolarmente vivace. Si tratta di […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.