Non si può bocciare un impianto che produce energia pulita con una motivazione generica su un presunto danno estetico al paesaggio. Questo, in grande sintesi, è il parere del Consiglio di Stato espresso nella sentenza 1201/2016 che riguarda, per l’appunto, il giudizio di compatibilità paesaggistica delle fonti rinnovabili. Tutto è partito nel 2013, quando Daniele […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i vantaggi dell’abbonamento annuale e provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.