Sono sempre di più le aziende a seguire le orme di Google, Apple e altri colossi dell’informatica, che sono stati i primi a sottoscrivere contratti di lungo termine per le fonti rinnovabili (PPA, Power Purchase Agreement). Spinte dalla necessità di coprire il crescente fabbisogno energetico dei centri elaborazione dati, le firme del web hanno aperto […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.