Un danno economico “retroattivo” di circa un miliardo e, per il futuro, mancati investimenti per circa 5 miliardi da qui al 2030 su cogenerazione, fotovoltaico ed efficienza energetica: se applicata nella sua declinazione più radicale, la riforma della tariffa elettrica dei clienti non domestici, attualmente in consultazione, potrebbe avere impatti molto pesanti. A sottolinearlo è […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.