Il recupero del calore di scarto, ad esempio in un processo produttivo, dovrebbe essere innanzitutto ottimizzato all’interno del processo stesso al fine di incrementare la sua efficienza. Spesso accade, tuttavia, che, anche dopo aver effettuato tutti i possibili recuperi termici dentro uno stabilimento industriale, esiste una certa quantità, a volte ragguardevole, di calore residuo che […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i vantaggi dell’abbonamento annuale e provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.