Le somme pagate nell’ambito di un accordo di compravendita di energia (PPA) e legate al differenziale fra il prezzo unico nazionale (Pun) e il prezzo fissato nel PPA, che alternativamente le parti si impegnano a versare per equilibrare e coprire reciprocamente il rischio, contribuiscono alla base imponibile e sono soggette ad Iva. È questo in […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO
Sei abbonato PRO? Accedi con le tue credenziali.
Non sei abbonato PRO? Scopri i vantaggi dell’abbonamento annuale e provalo gratis per 10 giorni o abbonati subito.