L’Italia ha una tradizione di oltre un secolo nell’idroelettrico e fino al 1966 più della metà del fabbisogno elettrico italiano era garantito proprio da questa fonte. Ma dalla fine degli anni Sessanta l’idroelettrico non ha importante possibilità di sviluppo perché erano già stati sfruttati tutti i grossi bacini in montagna (e il “miracolo economico” trovò […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati di QualEnergia.it PRO.
Accedi subito per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni e abbonati.