Torniamo a occuparci di una recente sentenza (n. 156/2020), con cui il Tar dell’Emilia Romagna ha sbrogliato una delle tante vicende italiane che riguardano la sindrome Nimby (dall’inglese “not in my backyard”, cioè “non nel mio cortile”), che vede l’opposizione di cittadini e comitati locali alla costruzione di nuovi impianti, anche a fonti rinnovabili. Nel […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.