Almeno metà delle ingenti delle risorse che si libereranno dalla componente A3 nei prossimi anni, anziché andare a finanziare le rinnovabili, sarà destinata a sconti in bolletta agli utenti domestici e alle imprese che finanziano gli sgravi agli energivori. Nella seduta di ieri, 19 luglio, alla Camera è stato approvato con alcune modifiche l’emendamento che […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.