Un’impostazione sostanzialmente positiva che si può migliorare con alcuni interventi: questo, in sintesi, il commento di ASSOESCo (l’associazione che riunisce le società italiane di servizi energetici) sul Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC) che il governo ha trasmesso a gennaio a Bruxelles. Nel suo intervento in audizione alla X commissione Attività produttive […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.