La norma del decreto legislativo n. 28 del 2011 che stabilisce un’interdizione decennale dagli incentivi per i titolari di impianti a rinnovabili che abbiano “fornito dati o documenti non veritieri, ovvero hanno reso dichiarazioni false o mendaci” non è costituzionale. Lo ha stabilito la Consulta, alla quale si era rivolto il Consiglio di Stato a […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.