Un gruppo di ricerca statunitense ha scoperto che sono i fogli più interni del backsheet, sul retro dei moduli fotovoltaici, ad essere maggiormente colpiti da crepe e degrado, a causa dell’irrigidimento che tende a caratterizzare tali aree del modulo. Gli scienziati hanno anche scoperto che la degradazione è accelerata da sostanze chimiche che “colano” dall’incapsulante […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.