Progettare le tecnologie pulite del futuro traendo ispirazione dalla natura. Con questo approccio di “bio-mimesi” (biomimicry) un gruppo di scienziati finlandesi è riuscito a incrementare l’efficienza delle celle fotovoltaiche, come emerge da una serie di test di laboratorio che sembrano molto promettenti. La notizia arriva dall’Università di Oulu, precisamente dall’unità di ricerca che si occupa […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.