I costi di produzione calano solo di poco e mercati come l’Italia, dove il MWh da eolico è il più caro dell’Unione, sono penalizzati dall’alto costo del denaro. Intanto i ricavi si riducono, nonostante l’aumento dei prezzi elettrici che nel 2018 ha interessato tutta Europa, compensato dall’effetto ribassista delle aste competitive. Questo in estrema sintesi […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.