Il Consiglio UE sull’energia di ieri non ha smentito le preoccupazioni della vigilia. Quando la discussione verte sull’efficienza energetica, l’Europa si spacca e fatica a trovare un accordo, con il risultato di annacquare, grazie anche al freno dell’Italia, le misure definite in prima battuta da Bruxelles. I 28 Stati membri hanno approvato una serie di […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.