L’Unione Europea sembra decisa a puntare, per il raggiungimento dei nuovi obbiettivi di riduzione delle emissioni, sull’aumento dell’efficienza energetica negli edifici esistenti. Ma c’è un problema: in Italia ben 24 milioni di persone vivono in condomini, spesso veri “colabrodo-termici”,  dove non è certo l’iniziativa del singolo a  poter fare la differenza nei consumi e dove […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.