Il fotovoltaico indiano correrà moltissimo nei prossimi cinque anni, senza essere indebolito in modo rilevante dall’applicazione dei dazi sui pannelli cinesi. Questa, in sintesi, la previsione della società di consulenza indiana CRISIL, in un recente rapporto sull’evoluzione del solare nel paese asiatico (documento allegato in basso), secondo cui la nuova potenza FV installata sarà pari […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.