Nel decreto attuativo del Codice Appalti sul dibattito pubblico rientrano le infrastrutture energetiche, anche se solo quelle che comportano investimenti oltre i 300milioni. Questa la novità più importante dell’ultima versione, firmata nei giorni scorsi dal Presidente del Consiglio uscente Paolo Gentiloni (allegato in basso). Accogliendo le richieste della commissione Ambiente della Camera, nell’Allegato 1 che […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.