L’aspetto positivo è che la nuova stesura dell’attesissimo decreto sule rinnovabili elettriche, diverse dal fotovoltaico, allontana definitivamente le preoccupazioni sul raggiungimento del tetto di spesa dei 5,8 miliardi, che farebbe cessare l’accesso agli incentivi. Il difetto principale è che il decreto è sostanzialmente una pezza provvisoria con effetti limitati e che cessano a fine anno: […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.