Buona parte delle grandi infrastrutture legate al settore energetico, tra cui gli impianti eolici, le centrali idroelettriche, i gasdotti, gli oleodotti e gli impianti per il trattamento dei combustibili nucleari, non saranno soggette alla procedura preliminare del débat public. Questa una delle modifiche più importanti uscite dalla Conferenza Unificata di ieri, giovedì 14 dicembre, nel […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.