Nell’ultimo giorno utile, ieri, almeno un operatore avrebbe depositato un ricorso contro il DM 10 maggio 2018, il cosiddetto “decreto correttivo” del meccanismo dei TEE, entrato in vigore lo scorso 11 luglio. A riportare la notizia è Quotidiano Energia, che dà per “probabile che i soggetti obbligati che hanno impugnato in tutto o in parte […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.