In Cina l’emergenza del coronavirus continua a mettere in allarme l’industria del fotovoltaico, preoccupata per il blocco prolungato degli impianti produttivi, imposto da Pechino in modo da circoscrivere il più possibile la diffusione del virus. Tanto che l’associazione cinese del settore, la CPIA (China Photovoltaic Industry Association), riferisce l’agenzia Bloomberg, ha chiesto al governo centrale […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.