Con Italia e Spagna è cresciuto il gruppo dei paesi favorevoli a obiettivi europei più ambiziosi su efficienza energetica e fonti rinnovabili al 2030. Nel Consiglio Energia di ieri, per prima cosa, la presidenza bulgara di turno ha informato i ministri sull’evoluzione delle trattative, dopo ben quattro incontri informali a porte chiuse (“trilogo” nel linguaggio […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.