“Tempi brevi” per le regole, in modo da far partire le aste entro fine anno come necessario e nessuna ulteriore consultazione: i valori di remunerazione rimarranno quelli proposti nel documento di consultazione. Lo ha reso noto ieri il presidente di Arera Stefano Besseghini, alla conferenza stampa che ha preceduto la presentazione della relazione annuale. L’Autorità […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.