Con una determinazione direttoriale, la Regione Lazio ha sbloccato gli iter autorizzativi degli impianti che producono biometano a partire da rifiuti non pericolosi, per poi immetterlo nelle reti del gas naturale, oppure impiegarlo quale biocarburante nel settore dei trasporti. Le amministrazioni competenti – si legge nella determinazione, allegata in basso – potranno quindi rilasciare le […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.