A più di due anni dall’inizio delle “ostilità”, il T.A.R. Lazio, accogliendo i ricorsi di alcuni operatori, affiancati anche dall’A.N.E.V., ha annullato lo schema di convenzione che il Gestore dei Servizi Energetici aveva imposto per il passaggio dai certificati verdi alle nuove tariffe incentivanti (vedi QualEnergia.it). I ricorrenti avevano affidato il gravame proposto contro lo […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.