Il solare è il vincitore assoluto della prima asta francese “neutra” dal punto di vista tecnologico, così definita perché ha messo in concorrenza diretta due diverse fonti rinnovabili. Tutta la capacità disponibile, pari a 200 MW, è stata assegnata a 16 progetti fotovoltaici, mentre l’eolico sulla terraferma è rimasto a bocca asciutta, schiacciato dalla maggiore […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.