A due anni dalla firma dell’accordo di Parigi sul clima e a un anno dalla sua rapidissima ratifica è interessante analizzare i cambiamenti avvenuti in alcuni Paesi chiave. Ricordiamo che la critica principale al trattato sostitutivo del Protocollo di Kyoto riguardava la mancanza di obiettivi legalmente vincolanti. Ma c’è di più, l’insieme dei piani presentati […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati QualEnergia.it PRO.
Accedi ora per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito.