Un ampio ventaglio di soluzioni tecnologiche/contrattuali flessibili e personalizzate, che garantiscono al Cliente (complessi industriali e civili) risparmi economici e benefici ambientali.

È questo il punto di forza di Grastim JV, azienda specializzata nel campo della cogenerazione, trigenerazione e refrigerazione a bassissime temperature (-40°C).

In particolare la società realizza impianti ex novo, ristruttura quelli già esistenti, gestisce l’intero complesso di attività per la produzione di energia, garantisce la manutenzione dei sistemi e ne monitora il funzionamento.

Le possibilità tecnologiche che Grastim offre sono varie e vengono realizzate ad hoc, caso per caso: si va dai motori a combustione interna ai gruppi turbogas, da applicazioni con recupero termico alla Trigenerazione con impianti ad assorbimento per produrre “freddo” da 7° C fino a -50°C (industrie di surgelati), o con applicazioni specifiche ingegnerizzate per le linee di essicazione della pasta, utenze tipicamente ad elevata richiesta di acqua surriscaldata.

Dal punto di vista contrattuale, il Cliente può scegliere tra il tradizionale “chiavi in mano” e il “Servizio Energia”. In particolare quest’ultimo prevede che Grastim finanzi il 100% del nuovo impianto, fornendo volumi garantiti di energia elettrica, termica e/o frigorifera a prezzi scontati e garantiti per l’intera durata del contratto.

Nella formula “Servizio Energia”, concepita come operazione di leasing operativo (“fuori bilancio”), il Cliente può così infrastrutturare i propri asset energetici senza alcun investimento, ottenendo risparmi garantiti, elevato cash flow ed allocando su Grastim i rischi dell’operazione. L’utente è libero da qualsiasi onere gestionale e burocratico connesso all’approvvigionamento energetico.

Nel tempo Grastim ha consolidato una forte posizione internazionale, grazie ad accordi con multinazionali quali Unilever, Whirlpool, Kraft-Heinz, Nomad Foods (Findus, Iglo, Birdseye), Froneri (Joint venture R&R Ice e Cream-Nestlè). La società è oggi presente, oltre che in Italia, nel Regno Unito, Germania, Spagna, Portogallo. Di recente è sbarcata anche negli Stati Uniti con un accordo da 10 milioni di dollari con Unilever, dando vita a Grastim US Co.

Il contratto con la big anglo-olandese (“Servizio energia” della durata di 7 anni) prevede la realizzazione e la gestione di una nuova centrale energetica ad alta efficienza (basata su un cogeneratore a gas naturale da 4,4 MW, caldaie di integrazione e nuovi compressori aria compressa) nello stabilimento di Hammond, in Indiana, dove si produce la saponetta “Dove”. La centrale sarà operativa entro giugno 2019 e coprirà l’80% del fabbisogno elettrico del sito ed il 100% di quello termico.

Rispetto ad un impianto tradizionale, questo di Grastim permette un risparmio di energia pari a 1.880 tonnellate equivalenti di petrolio (tep) anno ed una riduzione della bolletta energetica superiore al 20%.

Articoli correlati