Fotovoltaico, nuovo record per le celle a film sottile GaAs

L’azienda californiana Alta Devices ha battuto se stessa, raggiungendo il 28,9% di efficienza con la tecnologia GaAs all’arseniuro di gallio, una cella leggera e flessibile a singola giunzione destinata alle applicazioni di nicchia, ad esempio sui droni solari.

ADV
image_pdfimage_print

Nella continua corsa a migliorare l’efficienza dei diversi tipi di celle solari, segnaliamo il risultato appena raggiunto da Alta Devices, l’azienda californiana specializzata nella tecnologia a film sottile all’arseniuro di gallio (GaAs)

Con il 28,9% di efficienza per una cella di questo tipo a singola giunzione, infatti, la società ha toccato un altro record, certificato – si legge in una nota della compagnia – dal National Renewable Energy Laboratory americano, vedi il grafico sotto con l’evoluzione delle prestazioni del fotovoltaico nei vari segmenti (clicca sopra per ingrandirla).

Alta Devices deteneva il record precedente (28,8%) e ha toccato un’efficienza molto elevata (31,6%) anche nell’ambito delle celle solari GaAs a doppia giunzione.

L’azienda ha iniziato a produrre a livello commerciale la sua cella a singola giunzione proprio quest’anno, puntando al mercato dei veicoli autonomi o semiautonomi alimentati dall’energia solare, come i droni, grazie alle caratteristiche di leggerezza e flessibilità del film sottile.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti