La bozza del decreto con gli incentivi alle rinnovabili elettriche più competitive circolata nelle settimane scorse e mandata dal MiSE al Minambiente per il concerto porta di fatto all’azzeramento degli impianti eolici di piccole e medie dimensioni, quelli che le Regioni considerano più compatibili con ambiente e paesaggio.

Vediamo perché:

1) Il presupposto del testo è che il costo di un impianto eolico si sia fortemente ridotto dal 2016.

L’impianto concettuale poggia su questo assunto senza verificarlo e …

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO