Nei giorni scorsi si è tenuto a Potenza un incontro tra Carlo Buonfrate, presidente del CPEM, associazione che rappresenta gli interessi del minieolico a livello nazionale, ed un gruppo di operatori lucani del settore.

Il presidente – rende noto l’associazione in una nota – ha preso atto “dello stato di difficoltà e frustrazione” in cui versano i tanti piccoli investitori locali, “vittime di atteggiamenti ostruzionistici della pubblica amministrazione e delle inefficienze del distributore della rete”.

“Una distorta campagna di stampa locale – denuncia il CPEM – ha contribuito a travisare la realtà …

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
QualEnergia PRO