Il settore dell’illuminazione sta evolvendo velocemente ed è quindi fondamentale per tutti gli attori della filiera mantenersi informati ed aggiornati, per essere preparati e competitivi sul mercato.

Per questo ASSIL, Associazione Nazionale Produttori Illuminazione, per il secondo anno consecutivo ha organizzato l’incontro “Lighting open day“, convegno che il 16 ottobre scorso ha visto la partecipazione degli esperti del settore per fare il punto sul quadro tecnico-normativo del settore, che riassumiamo di seguito.

BIM – Building information Modelling

Il Building Information Modelling (BIM) si caratterizza principalmente per l’utilizzo e la condivisione di rappresentazioni digitali per facilitare il processo di progettazione, costruzione e gestione dei processi.

Attraverso la ricostruzione di un manufatto virtuale in tutte le sue parti, il BIM consente che tutta la filiera della progettazione, fino anche alla fase di smaltimento, sia perfettamente nota e prevedibile sin dall’inizio.

Questo approccio, sebbene sia più complesso rispetto alla classica progettazione, ha portato notevoli benefici in termini di trasparenza delle informazioni, anticipazione dei rischi, gestione dei tempi, ottimizzazione dei costi e della gestione.

Il Regolamento (UE) 305/2011 Prodotti da Costruzione (CPR)

Entrato in vigore il 1° luglio 2017, il regolamento prevede in particolare l’obbligatorietà della marcatura CE e della Dichiarazione di Performance per tutti i cavi per costruzione immessi sul mercato europeo.

Documento Lighting Europe “Evaluating performance of LED based luminaires”

Obiettivo del documento è fornire una guida all’utilizzatore dell’apparecchio di illuminazione LED (prescrittori, progettisti illuminotecnici, ingegneri and organi tecnici) che permetta, durante la preparazione di un progetto o di specifiche di gara, una comparazione ed una semplice valutazione delle prestazioni dichiarate dal fabbricante.

Il Consorzio Zhaga

Il Consorzio Zhaga è un’organizzazione internazionale che, al fine di semplificare la progettazione e la fabbricazione di soluzioni di illuminazione a LED ed accelerarne l’adozione, promuove la standardizzare delle componenti degli apparecchi a LED.

In questo ambito vengono sviluppate specifiche tecniche delle interfacce dei componenti che costituiscono un apparecchio di illuminazione a LED, che includono le dimensioni fisiche, così come le caratteristiche fotometriche, elettriche ed il comportamento termico.

Circular Economy

Il modello di economia circolare supera il modello lineare di crescita economica del passato, ormai non più adatto alle esigenze delle moderne società in un mondo globalizzato.

In particolare il nuovo modello circolare si concentra su alcuni capisaldi: garanzia di una crescita sostenibile, utilizzo delle risorse in modo più intelligente, potenziale interesse economico per le imprese che fanno il massimo uso delle loro risorse, fornire ai consumatori prodotti più durevoli e innovativi.

Direttiva 2014/53/UE (RED)

La direttiva istituisce un quadro normativo per la messa a disposizione sul mercato e la messa in servizio delle apparecchiature radio nell’Unione Europea.

La RED introduce inoltre una serie di contributi per migliorare il processo di controllo della conformità dei prodotti e delinea meglio i confini di responsabilità a cui tutti i soggetti coinvolti nella filiera di progettazione, realizzazione e vendita devono adeguarsi.

La nuova edizione presenta delle variazioni significative rispetto alla precedente, in particolare l’eliminazione dei prodotti che non usano lo spettro radio (spostati, quindi, nella direttiva EMC) e l’inclusione anche i prodotti che sono solo riceventi.

Da questo link è possibile scaricare i pdf delle presentazioni.