Efficienza nelle imprese e negli edifici pubblici: due bandi in Puglia per 220 mln di €

  • 19 Settembre 2017

Il primo bando a sportello, a partire da oggi 19 settembre, è per l’efficientamento energetico delle PMI, una nuova misura per complessivi 60 milioni di euro. Il secondo riguarda l’efficientamento energetico degli edifici pubblici ed è finanziato con quasi 158 milioni euro e avrà scadenza il 21 ottobre.

ADV
image_pdfimage_print

La Puglia è una delle Regioni che investe di più in efficientamento energetico degli edifici pubblici.

Due i bandi della Regione in campo: uno rivolto agli edifici pubblici e l’altro alle imprese, per un totale complessivo di circa 220 milioni di euro.

Il primo bando a sportello, a partire da oggi 19 settembre 2017, è per l’efficientamento energetico delle PMI (vedi QualEnergia.it), una nuova misura per complessivi 60 milioni di euro che consentirà alle micro, piccole e medie imprese pugliesi di ottenere aiuti per l’adeguamento dei propri stabilimenti, dei propri impianti e dei propri processi, aumentandone la competitività sui mercati nazionali ed internazionali.

L’altra misura, già attiva, promossa dalla Regione riguarda l’efficientamento energetico edifici pubblici (vedi QualEnergia.it).

Con questo avviso, in scadenza il 21 ottobre e finanziato con 157.891.208 euro, la Regione Puglia fornisce contributi finanziari per circa 160 milioni complessivi alle Pubbliche Amministrazioni che intendono beneficiare di finanziamenti comunitari al fine di realizzare iniziative volte all’efficientamento energetico e alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

Ad un rapido confronto, sottolinea la nota della Regione, i due più importanti bandi dopo quelli della Puglia sono quello della Sardegna con 44 milioni e 159.500 euro e quello del bando del Piemonte con 30 milioni di euro. La Toscana ha investito appena 8 milioni di euro.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti