Energy manager ed EGE: le opportunità del nuovo decreto sui TEE

  • 30 Maggio 2017

Il nuovo decreto sui certificati bianchi dell'11 gennaio 2017, entrato in vigore il 4 aprile, offre nuove possibilità per le figure degli energy manager e degli esperti in gestione dell'energia, con opportunità interessanti specie per le realtà medie e piccole. L'ingegner Enrico Biele di Fire ci spiega quali sono.

ADV
image_pdfimage_print

I soggetti con energy manager sono stati introdotti nel meccanismo dei certificati bianchi (TEE) sostanzialmente nel 2008, col D.M. 21 dicembre 2007.

Si trattava in quella fase solo dei soggetti previsti dalla Legge 10/91, ossia quelli con consumi rilevanti tenuti a nominare una figura che si occupasse della razionalizzazione dei flussi energetici e della predisposizione dei bilanci.

I soggetti con nomina volontaria dell’energy manager sono invece entrati in gioco nel 2013, a seguito del D.M. 28 dicembre 2012.

Per gli esperti in gestione dell’energia (EGE) certificati si è dovuto attendere il 19 luglio 2016, data nella quale per partecipare al meccanismo dei TEE, come soggetti con energy manager, bisognava dotarsi di un EGE, nel senso di affiancare un EGE all’energy manager o direttamente nominare come energy manager un EGE …

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti