Risoluzione anticipata Conto Energia fotovoltaico, la proposta di Italia Solare

  • 29 Settembre 2016

CATEGORIE:

Italia Solare vuole presentare al GSE una proposta di risoluzione anticipata, volontaria, delle convenzioni con i proprietari di impianti fotovoltaici incentivati con il Conto Energia. Sul sito dell'associazione è possibile dare un proprio parere sulla proposta che verrà presentata al Gestore.

ADV
image_pdfimage_print

L’associazione ITALIA SOLARE intende presentare al GSE una proposta di risoluzione anticipata, volontaria e quindi facoltativa, delle convenzioni con i proprietari di impianti fotovoltaici, almeno fino a 3 kWp (ma l’associazione non esclude anche un limite di taglia maggiore), a fronte di un pagamento una tantum dell’importo residuo dell’incentivo in conto energia, attualizzato e corretto in considerazione del naturale degrado dei componenti.

“Pensiamo che tale strumento facoltativo possa essere interessante se l’importo pagato dovesse rispondere alle giuste aspettative dei proprietari degli impianti, tenendo anche presente che questa scelta comporterebbe la perdita dello scambio sul posto”, spiega l’associazione.

“Nel contempo – prosegue Italia Solare – riteniamo che questa idea possa anche rappresentare per i produttori che aderiscono all’iniziativa un’opportunità per stimolare l’implementazione di soluzioni di accumulo e di pompe di calore, al fine di aumentare l’autoconsumo del proprio impianto solare e di realizzare risparmi ancora più significativi sulle bollette energetiche”.

Per presentare al Gestore una proposta che corrisponda il più possibile alle necessità degli operatori del settore, l’associazione ha pubblicato sul proprio sito un modulo attraverso il quale è possibile dare una propria opinione. Il form è disponibile al seguente link.

Ricordiamo che già il 10 giugno 2016 una delegazione di Italia Solare aveva incontrato i vertici del GSE per discutere una serie di istanze raccolte sul tema attraverso i suoi associati e centinaia di operatori.

Proprio in quell’occasione l’associazione, vista la notizia relativa ai possibili modelli di risoluzione anticipata delle convenzioni per piccoli impianti fotovoltaici (sul tema si veda anche QualEnergia.it – Verso il pagamento anticipato degli incentivi per i piccoli impianti in Conto Energia), aveva manifestato un forte interesse nel promuovere e avviare, tra i propri associati, una raccolta di opinioni, al fine di formulare proposte precise alle Istituzioni competenti.

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti