Da pessimi esempi energetici, le isole minori italiane potrebbero diventare avanguardie della transizione energetica ed essere alimentate al 100% da fonti rinnovabile.

Entro l’estate il Ministero dello Sviluppo Economico approverà un decreto con obiettivi al 2020 per la diffusione delle rinnovabili nelle isole. Inoltre è stato depositato in questi giorni presso la commissione ambiente del Senato un disegno di Legge (allegato in basso) che individua gli interventi necessari per la valorizzazione, lo sviluppo socio-economico, la tutela e la messa in sicurezza del territorio delle isole minori. Tra questi, appunto, lo sviluppo di rinnovabili, della mobilità sostenibile, di una gestione intelligente dei rifiuti e interventi per la riqualificazione energetica degli edifici.

Sembra quindi avvicinarsi una nuova fase della storia energetica delle isole minori italiane, che potrebbero finalmente iniziare a sfruttare in modo significativo la notevole disponibilità di risorse rinnovabili come l’eolico, il solare, la geotermia e l’energia dal mare.

Riguardo agli aspetti paesaggistici si dovrà aprire un confronto con il Ministero dei Beni Culturali per evitare che tutti i progetti si blocchino, per un’evoluzione dalle attuali rigide posizioni. Garantire la tutela paesaggio e al tempo stesso realizzare impianti a fonti rinnovabili sono due strade assolutamente compatibili.

Delle opportunità, dei vantaggi e degli ostacoli di un approvvigionamento energetico con fonti pulite nelle isole minori si è discusso il 4 maggio a Roma in un convegno organizzato dal Coordinamento FREE (vedi in basso gli atti del convegno).

In un breve video QualEnergia.it ha raccolto gli interventi di:

  • Gianni Silvestrini, Presidente del Coordinamento FREE
  • Giuseppe Onufrio, Direttore Generale Greenpeace
  • Francesco Ferrante, Coordinamento FREE e Vice presidente Kyoto Club
  • G.B. Zorzoli, Presidente onorario del Coordinamento FREE
  • Salvatore Gino Gabriele, Sindaco di Pantelleria.

Nei prossimi giorni pubblicheremo per gli abbonati a QualEnergia.it PRO le riprese integrali del convegno, realizzate e montate da QualEnergia.it. Di seguito alcuni link utili: