In Florida la prima città americana totalmente a energia solare

Babcock Ranch, nel Sud-Ovest della Florida, sarà la prima città Usa in cui il fotovoltaico soddisferà tutto il fabbisogno elettrico residenziale e commerciale. Entro fine 2017 verranno costruiti 1.100 edifici abitativi a basso consumo energetico. Fra 20 anni si estenderà su un’area di quasi 72 kmq e sarà abitata da 50.000 persone.

ADV
image_pdfimage_print

La prima città degli Stati Uniti dove il solare produrrà più energia di quella richiesta per le attività commerciali e residenziali. È il sogno di Babcock Ranch, nel Sud-Ovest della Florida, la città solare che doveva vedere la luce già alcuni anni fa e che la crisi immobiliare aveva momentaneamente bloccato.

Adesso Kitson&Partners, una delle maggiori agenzie immobiliari della Florida, ha deciso di rilanciare il progetto di quella che sarà la città più grande in fase di sviluppo di tutti gli Stati Uniti, estendendosi su un’area di quasi 72 kmq, circa le dimensioni di Manhattan. Confinerà con due aree protette: il Babcock Ranch Preserve (295 kmq), la più grande area protetta della Florida, e la Cecil M. Webb Wildlife Management Area (304 kmq).

I primi abitanti entro un anno

«Babcock Ranch sarà un esempio delle città del futuro, capace di offrire ai residenti un equilibrio unico tra infrastrutture tecnologicamente avanzate e servizi, con un accesso immediato a un ricco ambiente naturale e a un vero senso di comunità – ha affermato il presidente e CEO di Kitson&Partners Syd Kitson -. Fra meno di un anno a partire da oggi i primi residenti si potranno stabilire con un approccio completamente nuovo del vivere in città».

«Abbiamo la fortuna di avere diversi partner di valore che hanno lavorato con noi dall’inizio per costruire una città in grado di soddisfare le diverse esigenze delle famiglie, delle realtà aziendali, delle comunità e dell’ambiente naturale circostante. La città non sarà chiusa agli estranei: sarà una città aperta, senza recinti, dove chiunque ha voglia potrà venire per visitare e incontrare i residenti», ha spiegato Kytson.

Una città da 50.000 abitanti

La fase iniziale del progetto, che verrà completata nel 2017, vedrà la realizzazione di 1.100 edifici abitativi, con opzioni sia mono-familiari che multi-familiari. Una volta che la città sarà completata (tra 20 anni), sarà formata da 19.500 edifici residenziali e oltre mezzo chilometro quadrato di spazi per la comunità e di tipo commerciale. La metà della superficie totale sarà destinata a spazi verdi, laghi e percorsi naturalistici, per una lunghezza di 50 miglia.

Quindi tra una ventina d’anni, Babcock Ranch sarà abitata da circa 50.000 persone. I fabbisogni residenziali e commerciali annui (le stime sono di 4,2 GWh e 5,4 GWh rispettivamente) verranno soddisfatti al 100% da un impianto fotovoltaico di circa 300 kW installato sul tetto di uno dei shopping centre della città e, soprattutto da due impianti FV a terra da circa 75 MW ciascuno. Il primo impianto a terra verrà installato entro la fine di quest’anno dall’utility Florida Power&Light all’interno della città stessa.

I primi nuclei abitativi di Babcock saranno realizzati intorno all’impianto fotovoltaico a terra e la filosofia sarà la stessa anche per i nuclei abitativi successivi.

Il solare sugli edifici residenziali

Gli edifici residenziali saranno predisposti per l’installazione del fotovoltaico: sarà l’acquirente a decidere in tal senso.

«Non è facile stimare quanti abitanti della città decideranno di installare il fotovoltaico sul tetto di casa – fanno sapere i responsabili di Kitson&Partners a QualEnergia.it -. Per cui oggi non siamo ancora in grado di stimare la produzione fotovoltaica dai singoli edifici residenziali».

In base alle stime dei progettisti, Babcock Ranch sarà comunque la prima città al mondo in cui la produzione fotovoltaica supererà il fabbisogno elettrico annuo residenziale e commerciale fin dal primo giorno in cui verrà abitata.

I moduli solari

Florida Power&Light è una controllata di NextEra Energy, che negli scorsi anni ha promosso progetti fotovoltaici in tutti gli Stati Uniti per 1,5 GW in base a un accordo con il costruttore di moduli Hanwha Q Cells. Gli impianti solari verranno installati a Babcock Ranch nell’ambito di questo accordo.

Efficienza energetica

Ovviamente, tutti gli edifici della città saranno realizzati utilizzando le tecnologie disponibili sul mercato per quanto riguarda l’efficienza energetica e rispetteranno i criteri dello Stato della Florida per ottenere il Florida Green Building Certificate (FGBC).

«Il nostro focus è sempre stato quello della conservazione dell’energia prima del suo consumo – spiegano i responsabili del progetto – e per noi l’elemento preponderante è una corretta progettazione al fine di risparmiare energia. Ma questo non vale solamente in ambito energetico, elettrico e termico, ma anche in quello idrico, ad esempio. Per tale motivo, proprio in un’ottica di efficienza, per gli edifici del downtown abbiamo deciso per il raffrescamento degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria di utilizzare dei sistemi centralizzati, invece di sistemi individuali.

Il nostro sarà una specie di mega-laboratorio a cielo aperto – proseguono – per cui siamo interessati all’utilizzo anche di tecnologie innovative. Le batterie associate agli impianti fotovoltaici rappresentano soluzioni che intendiamo installare, in un primo momento su piccola scala per verificare le tecnologie che si adattano meglio alle caratteristiche climatiche dell’area e alle esigenze energetiche degli abitanti della città».

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti