Scrivi

Il ritardo del decreto rinnovabili: lost in translation?

A Bruxelles è finita la valutazione tecnica del decreto sulle fonti rinnovabili non FV, atteso da più di 16 mesi e inviato alla Commissione in agosto. Problemi di traduzioni, sembrerebbe. Ora passa all’esame “politico”. In 2 o 3 settimane potrebbe essere operativo. Resta la responsabilità di MiSE e governo per il ritardo accumulato.

ADV
image_pdfimage_print

QualEnergia.it ha saputo che la valutazione tecnica del decreto sulle fonti rinnovabili non fotovoltaiche, atteso ormai da più di 16 mesi, è stato completata ieri, 21 aprile, da parte del Gruppo di lavoro Interservizi della Commissione europea …

 

ADV
×