Prezzi negativi, in arrivo l’ennesimo colpo retroattivo alle rinnovabili?

L'Autorità propone, con l'introduzione di prezzi negativi sul mercato elettrico, di sospendere gli incentivi alle rinnovabili nelle ore di prezzo negativo, consentendone il recupero solo al termine del periodo incentivato. Per G.B. Zorzoli un intervento retroattivo che contraddice le indicazioni dell'UE.

ADV
image_pdfimage_print

Con il documento per la consultazione 605/2015/R/eel pubblicato nei giorni scorsi l’Autorità per l’Energia ha illustra i primi orientamenti in merito all’introduzione dei prezzi negativi nel mercato elettrico italiano, in coerenza anche con quanto previsto dal regolamento UE n. 2015/1222.

Tra le novità proposte dall’Autorità alcune che potrebbero non essere ben accolte dal mondo delle rinnovabili, come quella che per gli impianti incentivati,  nelle ore nelle quali sul mercato dovesse formarsi un prezzo negativo, non sia erogato l’incentivo, consentendone il recupero solo al termine del periodo  di diritto. Pubbliciamo una nota di GB Zorzoli in proposito.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti