Scrivi

Due delibere in Sardegna: auto elettriche e diagnosi energetiche nelle PMI

Auto elettriche in tutta la Sardegna ed efficienza energetica nelle imprese: questi due obiettivi sono stati spinti dall’assessorato dell’Industria della Regione Sardegna con due distinte delibere approvate lo scorso 15 dicembre dalla Giunta.

ADV
image_pdfimage_print

Auto elettriche in tutta la Sardegna ed efficienza energetica nelle imprese: questi due obiettivi sono stati spinti dall’assessorato dell’Industria della Regione Sardegna con due distinte delibere approvate lo scorso 15 dicembre dalla Giunta. Sono state così pianificate iniziative strategiche per la mobilità sostenibile e si è iniziato a dare attuazione alle strategie del Piano Energetico in tema di efficientamento delle piccole e medie imprese.

Auto elettriche e mobilità sostenibile in Sardegna

La prima delibera 63/8 del 15/12/2015 anticipa le azioni del Piano Energetico sulla mobilità elettrica e disegna un progetto regionale di attuazione del valore di 20 milioni di euro.

Il progetto prevede l’acquisto di veicoli elettrici e l’infrastrutturazione delle stazioni di ricarica e di car sharing nei principali centri dell’isola (Sassari, Olbia, Oristano e Nuoro) nelle aree a elevata vocazione turistica e ambientale, nei “corridoi blu” di collegamento stradale, in modo da creare un circuito regionale di mobilità elettrica e car sharing. Un intervento integrato e sperimentale sarà dedicato alle isole minori, che rappresentano un laboratorio per attivare in embrione le strategie del Piano Energetico. Nelle scorse settimane intanto sono state consegnate a titolo gratuito al Comune di Cagliari i primi sei veicoli elettrici (auto e furgoni).

Efficienza energetica e PMI

L’obiettivo del secondo programma e della seconda delibera, la 63/7 del 15/12/2015, relativa al miglioramento dell’efficienza energetica nelle PMI (“Piccole e medie imprese efficienti”) è fornire aiuto alle aziende nella realizzazione delle diagnosi energetiche e nell’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001. A disposizione 2,95 milioni di euro, di cui 2,5 a carico della Regione.

“Proseguiamo nel percorso tracciato dalle Linee strategiche del Piano Energetico Regionale – ha detto l’assessore dell’Industria Maria Grazia Piras – efficienza, sostenibilità e gestione intelligente delle risorse. Con questo programma ci auguriamo di poter aiutare le imprese ad analizzare il proprio livello di efficienza energetica e a progettare gli interventi di efficientamento necessari”.

ADV
×