Riforma tariffe, “danneggia consumatori e FV per difendere i distributori elettrici”

Con lo spostamento dei costi di rete sulla componente fissa della bolletta, secondo l'Avv. Emilio Sani, l'Autorità ha fatto una scelta politica che trascende il suo mandato. Penalizzando efficienza energetica e autoproduzione, per tutelare invece i distributori elettrici.

ADV
image_pdfimage_print

Nel varare la riforma della tariffa elettrica l’Autorità per l’Energia, nonostante le accese critiche di ambientalisti, mondo delle rinnovabili e consumatori, è rimasta fedele all’impostazione delineata nell’ultimo documento di consultazione.

Abbiamo spiegato in altri articoli i dettagli e i tempi della riforma, che vede cambiamenti graduali già dal 1° gennaio 2016 e che sarà completata entro il 2018, e abbiamo mostrato come  inciderà sulla convenienza del fotovoltaico in autoconsumo e come cambieranno i conti per varie tipologie d’utenza già dal prossimo gennaio e fino al 2018. Riassumendo …

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti