In Umbria dal 1 dicembre 2015 per il rilascio e la trasmissione dell’Attestato di prestazione energetica (APE) i tecnici certificatori dovranno obbligatoriamente utilizzare la Piattaforma regionale online al seguente link.

La realizzazione di una nuova piattaforma, attiva da ottobre 2015, segue l’entrata in vigore delle nuove linee guida nazionali e dei nuovi criteri di calcolo e format stabiliti dal decreto del Ministero dello sviluppo economico del 26 giugno 2015.

A partire da martedì 1 dicembre, pertanto, non saranno accettati gli attestati APE trasmessi tramite posta elettronica certificata o tramite raccomandata con avviso di ricevuta: solo gli APE rilasciati dalla piattaforma regionale saranno ritenuti validi.

Il caricamento degli Attestati di prestazione energetica nella piattaforma consentirà la realizzazione, in maniera automatica, del catasto regionale degli APE che rappresenta “uno strumento fondamentale – sottolinea l’assessore regionale Fernanda Cecchini – per la conoscenza delle caratteristiche energetiche del patrimonio edilizio umbro. Le informazioni puntuali sullo stato energetico degli edifici consentiranno di indirizzare le scelte programmatiche regionali e di effettuare una programmazione delle risorse economiche”.

“La necessità del catasto APE – continua – è inoltre dettata anche dal fatto che la Regione, in base a quanto previsto dal decreto ministeriale, dovrà eseguire annualmente il controllo della congruità dei dati contenuti nell’attestato su un campione di almeno il 2% di tutti gli APE rilasciati”.

“Intendiamo attivare velocemente un appropriato sistema di controllo – conclude l’assessore Cecchini – operante ora solo in poche Regioni italiane, quali Piemonte, Lombardia e Liguria, perché vogliamo qualificare uno strumento importante per promuovere efficaci interventi di incremento dell’efficienza energetica nell’edilizia, ridurre i consumi energetici e le relative emissioni atmosferiche, tutelare la qualità dell’aria che respiriamo, tutelare i cittadini e il mercato che potrebbe essere falsato da informazioni talvolta non corrette”.

La piattaforma – lo ricordiamo – è accessibile all’indirizzo http://ape.regione.umbria.it oppure dal portale istituzionale della Regione Umbria sia nell’area “Servizi Online” che nell’area tematica “Energia”.