Scrivi

Contatore rinnovabili non FV: aggiornamento con scatto all’indietro

Il nuovo aggiornamento del contatore, pubblicato ieri dal GSE, segna un costo indicativo cumulato annuo pari a 5,747 miliardi di euro: un passo indietro da 18 milioni rispetto a quanto contabilizzato allo scorso aggiornamento. Il nuovo decreto in arrivo dovrebbe cambiare le modalità di aggiornamento.

ADV
image_pdfimage_print

Il nuovo aggiornamento al 31 maggio del contatore per gli incentivi alle rinnovabili non FV, pubblicato ieri dal GSE (vedi allegato in basso), segna un costo indicativo cumulato annuo pari a 5,747 miliardi di euro, valore inferiore di 18 milioni rispetto a quanto contabilizzato al 30 aprile.

Mancano dunque 53 milioni al tetto. A breve dovrebbe arrivare il nuovo decreto sugli incentivi, che, tra le altre cose, dovrebbe cambiare le modalità di aggiornamento del contatore, rendendolo meno ballerino (qui l’ultima bozza circolata).

Il nuovo decreto mantiene il tetto dei 5,8 miliardi, superato il quale gli incentivi cessano. Il tetto però dovrebbe allontanarsi man mano che si lberano le risorse impegnate in incentivi in via di esaurimeno (Cip 6, certiciati verdi, etc): secondo le stime degli analisti nel 2015 si renderanno nuovamente disponibili circa 250 milioni di euro e nel 2016 ulteriori 150 milioni.

L’aggiornamento (pdf)

ADV
×