Efficienza energetica e detrazioni: le novità 2015 per le famiglie

  • 16 Gennaio 2015

Oltre a confermare le detrazioni del 65% per chi realizza interventi di riqualificazione energetica, la Legge di Stabilità introduce alcune novità sul fronte degli incentivi per l’efficienza. L'Enea, che le riassume in una nota, continuerà a svolgere il ruolo di raccolta e monitoraggio della documentazione e di assistenza tecnica agli utenti.

ADV
image_pdfimage_print

Oltre a confermare le detrazioni del 65% per chi fa interventi di riqualificazione energetica, la Legge di Stabilità ha introdotto alcune novità sul fronte degli incentivi per l’efficienza. È nato infatti il bonus del 65% per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari, ovvero per le spese sostenute nei prossimi 12 mesi fino a un valore massimo di 60.000 euro; saranno detraibili le spese per tende esterne, chiusure oscuranti, dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate, e in generale le schermature.

Inoltre, l’ecobonus del 65% è stato ampliato alle spese per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili. Le spese devono essere sostenute nei prossimi 12 mesi fino a un valore massimo della detrazione di 30mila euro.

La Legge di Stabilità rinnova, inoltre, le detrazioni nella misura del 50% per le ristrutturazioni (incluso anche l’installazione dell’impianto fotovoltaico) e proroga anche gli interventi di efficientamento energetico che interessano le parti comuni degli edifici condominiali. Anche questi godranno dell’agevolazione maggiorata al 65% fino al 31 dicembre 2015.

Per gli interventi di riqualificazione energetica, restano immutati i tetti massimi di spesa detraibili; 153.846 euro per la riqualificazione energetica; 92.307,69 euro per gli interventi sull’involucro e per l’installazione dei pannelli solari e 46.153,85 euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Per tutto il 2015 resta al 65% anche la detrazione delle spese per gli interventi antisismici e di messa in sicurezza statica.

La documentazione obbligatoria per fruire delle detrazioni va inviata all’ENEA, che svolge un ruolo di raccolta e monitoraggio della documentazione relativa alle richieste presentate, nonché un ruolo di assistenza tecnica agli utenti. Negli anni l’ENEA ha riscontrato un continuo e significativo incremento degli interventi di riqualificazione energetica, grazie anche all’innalzamento della detrazione dal 55 al 65%.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito ENEA-MiSE

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti