Via libera dell’Autorità per l’Energia allo schema di decreto ministeriale sullo ‘spalma-incentivi’ volontario per le fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico, in base a quanto previsto dal DL ‘Destinazione Italia’. Con il parere 478/2014 (allegato in basso), il Regolatore ha dato il proprio benestare allo schema trasmesso dal ministero lo scorso 11 settembre, proponendo però due modifiche in tema di rifacimenti di impianti.

Una tende a garantire il mantenimento del ritiro dedicato e/o lo scambio sul posto nel caso di interventi di qualunque tipo realizzati sullo stesso sito dell’impianto per il quale è stata esercitata l’opzione di rimodulazione (art. 4 comma 2).

L’altra invita a precisare all’art. 4, comma 3, che in caso di potenziamenti l’eventuale nuovo incentivo dovrà riguardare solo la maggiore produzione, mentre nel caso di rifacimento totale di impianti a biomasse fino a 1 MW il nuovo incentivo dovrà sostituire integralmente il vecchio.

Il parere 478/2014 (pdf)