IRENA, ecco come arrivare al 36% di rinnovabili entro il 2030 a livello mondiale

In un report l'Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA) mostra come si possa duplicare entro il 2030 la quota attuale di energia pulita sui consumi mondiali, portandola dal 18 al 36%. Non dipende da evoluzioni tecnologiche o diminuzione dei costi, ma dalla volontà politica.

ADV
image_pdfimage_print

Rinnovabili al 30% entro il 2030? Sì, anzi, anche oltre quella quota e non solo in Europa, ma nel mondo intero. Mentre nel vecchio continente si attende la decisione, che dovrebbe arrivare nella giornata di oggi, mercoledì 22, della Commissione su un eventuale target vincolanti per le rinnovabili, per il quale si parla di un range dal 24 al 27%, dall’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili, IRENA, arriva un messaggio forte.

In un report (allegato in basso) l’Agenzia mostra come si possa duplicare entro il 2030 la quota attuale di rinnovabili sui consumi finali mondiali, portandola dal 18 al 36%.

Come per molti report sulla possibile penetrazione delle energie pulite si spiega che per arrivare a quella quota di rinnovabili sui consumi finali non dipende tanto da rivoluzioni tecnologiche o drastiche diminuzione dei costi futuri, ma “semplicemente” dalla volontà politica. In particolare IRENA raccomanda di spingere la transizione tramite oculate politiche fiscali, a partire dall’eliminazione dei sussidi alle fonti fossili.

Il report “REmap 2030 (pdf)

Il press release in inglese.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti