Emendamento per capacity payment, anche Zanonato contrario

CATEGORIE:

"Sono assolutamente contrario all'emendamento - ha detto il ministro dello Sviluppo economico - e penso con il ministro Orlando di portare in Parlamento una mia opinione perché venga eliminato dalla finanziaria". Il ministro è disponibile all'incontro con associazioni e stakeholder chiesto da Legambiente

ADV
image_pdfimage_print

Dopo la presa di posizione critica del ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, anche dallo Sviluppo economico una bocciatura per l’emendamento inserito nella legge di Stabilità che anticipa il capacity payment per soccorrere il termoelettrico disponendo per lo più che le risorse vengano prese (anche) dalle rinnovabili. (Nei giorni scorsi ne abbiamo parlato qui, qui e qui)

“Sono assolutamente contrario all’emendamento – ha detto il ministro Flavio Zanonato oggi in occasione della presentazione del World Energy Outlook 2013 presso la sede di Eni a Roma – e penso con il ministro Orlando di portare in Parlamento una mia opinione perché venga eliminato dalla finanziaria”.

(Qui il podcast video dell’incontro di oggi)

Intanto ieri Zanonato ha risposto su Twitter alla proposta lanciata dal VI Forum QualEnergia dal presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, di partecipare ad un confronto pubblico sugli incentivi alle fonti fossili e, più in generale, sulle politiche energetiche nazionali. “Ho già proposto l’incontro a Confindustria: sto preparando per l’occasione un dossier con tutti i numeri in cui non sommo pere con mele”, ha scritto il ministro, facendo riferimento alla critica fatta da lui stesso, sempre via Twitter, al recente dossier di Legambiente sui sussudi alle fonti fossili in Italia.

All’ incontro, a sua volta, il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, ha già dichiarato ieri (sempre intervenendo dal Forum QualEnergia) di essere disponibile a partecipare.

Segui QualEnergia.it  anche su e

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti