Lo smaltimento moduli fotovoltaici è stato un tema critico nell’ultimo anno per i consorzi attivi nel settore del riciclo e per i “produttori” che a titolo imprenditoriale hanno immesso moduli fotovoltaici sul mercato nazionale come fabbricanti, importatori, distributori, installatori e che, per beneficiare delle tariffe incentivanti del IV e V Conto Energia, hanno dovuto aderire a un consorzio per il recupero e riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita entro la data del 31 marzo 2012.

Lo scorso 1° marzo il GSE ha pubblicato sul suo sito la lista dei soggetti, 11 tra Associazioni, Consorzi o Sistemi, conformi ai requisiti richiesti del Disciplinare Tecnico del 21 dicembre 2012 (recante disposizioni per la Definizione e verifica dei requisiti dei “Sistemi/Consorzi per il recupero dei moduli fotovoltaici a fine vita” in attuazione alle “Regole applicative per il riconoscimento delle tariffe incentivanti” – DM 5 maggio 2011 e DM 5 luglio 2012) con cui lo stesso GSE integrava i requisiti precedentemente richiesti per lo svolgimento di tali attività.

Cobat, Ecoem, Ecolight, Ecoped, Eco-PV, ReMedia, E-Cycle Scarl, ERP Italia, La Mia Energia, PV Cycle Italia, RAEcycle, gli operatori ritenuti idonei dal Gestore dei Servizi Energetici per operare nello smaltimento e riciclo dei moduli.

VAI ALLO SPECIALE TECNICO “RECUPERO E RICICLO DEI MODULI FOTOVOLTAICI A FINE VITA” (con schede degli operatori)