Scrivi

In crescita nel 2013 la produzione di wafer fotovoltaici

Tornerà sui livelli del 2011 la produzione mondiale di wafer fotovoltaici. Questa è la stima dell'ultimo report di NDP Solarbuzz. L'aumento rispetto all'anno scorso sarà del 19%, attestandosi sui 30 GW, ma l’industria utilizzerà forse meno del 60% della produzione. Prezzi non più in discesa e ancora scarsi margini per i produttori.

ADV
image_pdfimage_print

Secondo l’ultimo report di NDP Solarbuzz (Polysilicon and Wafer Supply Chain Quarterly) la produzione mondiale di wafer fotovoltaici nel 2013 sarà in aumento del 19% rispetto al 2012, anno in cui ci fu un calo del 15%, tornando così ai livelli del 2011 e attestandosi sui 30 GW. Non è detto però che l’industria utilizzerà l’intera produzione, anzi si prevede che essa si rimarrà sotto il 60%.

I prezzi in questa parte della catena del valore del FV dovrebbero stabilizzarsi, come non accadeva da tempo, ma i margini operativi per i produttori non aumenteranno in modo significativo, rendendo il business della loro produzione ancora particolarmente sfidante da punto di vista economico.

Sebbene il policristallino resterà la tecnologia leader del mercato nel breve e medio periodo, si prevede che vi sarà un incremento della domanda per prodotti con efficienze più elevate e quindi parte del mercato sembra guardare al silicio monocristallino, così come sta avvenendo in Giappone dove c’è una forte richiesta di moduli ad alta efficienza per lo sviluppo del segmento dei tetti FV e con un mercato delle installazioni che coprirà nel 2013 il 10% del totale mondiale.

Al tempo stesso consulenti di Solarbuzz fanno notare come anche l’efficienza dei wafer policristallini stia migliorando, tanto che oggi sono sul mercato prodotti con efficienze del 18%, quindi sui livelli dei wafer mono. Già dal 2015, prevede il rapporto, la produzione di celle fotovoltaiche monocristalline crescerà ad un tasso più elevato di quelle multicristalline, assorbendo quote di mercato sempre maggiori.

ADV
×